arch. arlanch - arch. arenostro

Abbiamo un edificio che urla: "Pace", che ha messo uno stano cappello. Un edificio che respira con un polmone solo, che si è tagliato una fetta del suo prezioso angolo, affinchè si possa passargli piu vicino e magari toccarlo. Un edifico estroverso, che ti guarda in faccia mentre gli si passa affianco e che ti interroga ad alta voce e tu non puoi fare finta di niente. La sua presenza ti seguirà.
Almeno per un po’.